Consiglio di Istituto

Il Consiglio di Istituto elabora e adotta gli indirizzi generali della scuola e ne determina le forme di autofinanziamento. Nelle scuole con più di 500 studenti i componenti del Consiglio sono diciannove:

• 8 docenti;

• 8 genitori;

• 2 rappresentanti del personale ATA;

• Il Dirigente scolastico.

Possono essere invitati, a titolo consuntivo, gli specialisti che operano in modo continuativo nella scuola con compito medico, psicopedagogico e di orientamento. Il Consiglio resta in carica 3 anni. I membri che nel corso del triennio perdono la titolarità, vengono sostituiti con i primi non eletti nelle rispettive liste. Il Consiglio ha le seguenti prerogative:

1. delibera il Programma Annuale e il conto consuntivo e dispone in ordine all'impiego dei mezzi finanziari per quanto concerne il funzionamento amministrativo e didattico dell'Istituto;

2. delibera l'adozione del POF e del regolamento interno, l'adattamento del calendario scolastico, l'acquisto e il rinnovo delle attrezzature tecnico-scientifiche e sussidi didattici, la promozione di rapporti con altre scuole, forme di iniziative assistenziali;

3. indica i criteri generali relativi alla formazione delle classi, all'adattamento dell'orario delle lezioni e delle altre iniziative scolastiche, parascolastiche ed interscolastiche;

4. esprime parere sull'andamento didattico e amministrativo dell'Istituto; 

5. permette l'utilizzo delle attrezzature della scuola da parte di altri Istituti scolastici e assente alla concessione dei locali ad operatori esterni in collaborazione con il Comune.

Le riunioni del Consiglio sono convocate dal suo Presidente e sono pubbliche, eccetto quando si discute di persone. Possono parteciparvi, senza diritto di parola, docenti, genitori, studenti e personale ATA. Gli atti del Consiglio sono pubblicati in apposito albo della scuola e sul Sito dell'Istituto.

Regolamento CdI
Proclamazione Eletti CdI 2019_22